Tra natura e mare

ASINARA

L’isola, che si trova proprio di fronte a Stintino, si estende per circa 50km quadrati ed è diventata nel 1997 parco nazionale e nel 2002 area marina protetta.
Per molti anni l’Asinara, grazie alla sua posizione isolata e poco accessibile, è stata la base di un carcere di massima sicurezza costruito nel 1975 dove finirono boss della malavita, sequestratori e brigatisti.
Potrai perlustrare l’affascinante e misteriosa isola-parco, dove il tempo pare essersi fermato, imbarcandoti dal porto turistico di Stintino o dal molo dell’Ancora su motonavi o gommoni di operatori autorizzati.
Con escursioni organizzate potrai esplorare l’isola a cavallo, in jeep, in bicicletta o in trenino, ammirando la bellezza della sua natura incontaminata, delle sua calette cristalline e i tipici asinelli bianchi.
Da non perdere anche l’Ossario contenente un grande numero di ossa appartenenti ad austroungarici deportati durante la Grande guerra.

GROTTE DI NETTUNO

Le Grotte di Nettuno, o le Coves de Neptù come vengono chiamate ad Alghero secondo la tradizione catalana, prendono il nome dal dio Nettuno, la divinità marina dell’antica civiltà romana. La grotta è sempre stata un’ attrazione turistica fin dalla sua scoperta, avvenuta casualmente da un pescatore nel XVIII sec. È accessibile via mare (solo se le condizioni marine lo consentono) con il servizio della Linea Grotte in partenza dal porto turistico, o via terra percorrendo la “Escala del Cabirol” (scala del capriolo), una scala a rampe di circa 660 scalini “scavata” sul costone del promontorio.

La sua lunghezza supera 3 chilometri e mezzo ma la visita si sviluppa nel primo chilometro: il suo ingresso è coperto di concrezioni di colore verde e conduce verso un lago, profondo 9 m, largo 25 m e lungo 100 m, detto Lago La marmora, alimentato dal mare e reso spettacolare dalla presenza di stalattiti e stalagmiti.
Il tutto costituisce uno scenario spettacolare, infatti le Grotte di Nettuno costituiscono un bene inestimabile di notevole bellezza.

CAPO CACCIA – ISOLA PIANA

Questo stupendo promontorio si trova a pochi chilometri dal nostro B&B e deve il suo nome alle battute di caccia al piccione che venivano fatte nell’800 dal mare.

Diventata area protetta nel 2002, il Promontorio di Capo Caccia Isola Piana si trova nel territorio di Alghero, comprendendo Porto Conte, Punta Giglio e Capo Caccia che per la sua altezza è dotato di un faro visibile a molte miglia di distanza.

Salendo in auto si possono ammirare paesaggi suggestivi, tra i più belli della zona, come l’isola di Foradada, il Parco di Porto Conte e il Golfo di Alghero.

Da qui, attraverso sentieri naturalistici che si possono percorrere a piedi o anche in mountain bike, in mezzo alla sua natura incontaminata, raggiungerai luoghi panoramici mozzafiato, con scogliere a picco sul mare, siti storici e punti di osservazione (bird watching).

2019 © Copyright - B&B Pintadera - Bed & Breakfast Alghero - IUN E6590 - Privacy Policy